News e media

Voucher digitalizzazione

 

IL VOUCHER IN SINTESI
  • Ogni impresa può usufruire di un voucher per un ammontare non superiore a 10 mila Euro di finanziamento e nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili per l’acquisto di hardware software e servizi destinati alla digitalizzazione dell’impresa e dei suoi processi.
  • L’accesso al finanziamento è consentito a tutte le piccole e medie imprese con sede in Italia, ovvero tutte le imprese con un numero di occupati inferiore a 250 e un fatturato pari o inferiore a 50 milioni di Euro (o in alternativa un attivo patrimoniale pari o inferiore a 43 milioni di Euro). Sono escluse le imprese appartenenti ai settori della produzione primaria di prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura.
  • Le domande potranno essere compilate a partire dal 15 gennaio 2018 e successivamente presentate per via telematica dall’apposita sezione del sito web MISE(Ministero dello Sviluppo Economico) dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Per compilare la domanda e quindi accedere alla richiesta di erogazione saranno necessari il possesso della Carta nazionale dei servizi, di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e registrata al Registro delle Imprese e della firma digitale del legale rappresentante.
  • Ai fini dell'assegnazione definitiva e dell'erogazione del Voucher, l'impresa iscritta nel provvedimento di prenotazione dovrà presentare, entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese e sempre tramite l'apposita procedura informatica, la richiesta di erogazione, allegando, tra l'altro, i titoli di spesa.

QUADRO NORMATIVO
L’iter normativo per l’entrare in vigore del c.d. “voucher digitalizzazione”, di seguito voucher, abbraccia un arco temporale di 3 anni: la prima disciplina attuativa della misura è stata adottata con il decreto interministeriale 23 settembre 2014. Soltanto nel luglio 2017 il CIPE ha assegnato al Ministero dello Sviluppo Economico la copertura finanziaria per l’erogazione a piccole e medie imprese di voucher diretti a favorire la digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico. Infine, con decreto direttoriale del 24 Ottobre 2017 sono state definite le modalità e i termini di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni. Postel in questo periodo di tempo ha monitorato il percorso normativo di questo contributo, per poter fornire le informazioni corrette e la consulenza necessaria ai suoi clienti, agevolandoli nella fase di richiesta e prenotazione del voucher.

COSA FINANZIA IL VOUCHER
Il voucher è utilizzabile per l'acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici strettamente finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali.
Gli acquisti devono essere effettuati successivamente alla prenotazione del Voucher.

QUALI SONO I SERVIZI POSTEL FINANZIABILI TRAMITE VOUCHER?
• Scrivanie Digitali

CHI PUO’ RICHIEDERE IL VOUCHER
Possono presentare domanda per la concessione del Voucher tutte le micro, piccole e medie imprese italiane
Per microimprese si intendono le ditte entro i 10 dipendenti e con fatturato o attivo patrimoniale inferiore a 2 milioni di Euro
Per piccole imprese si intendono quelle entro i 50 dipendenti e con fatturato o attivo patrimoniale inferiore a 10 milioni di Euro
Le medie imprese sono invece le ditte con numero di dipendenti inferiore a 250 e fatturato non superiore a 50 milioni di Euro (oppure attivo patrimoniale inferiore a 43 milioni di Euro).
Sono escluse le imprese appartenenti ai settori della produzione primaria di prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura.

MODALITA’ E TEMPI DI PRENOTAZIONE DEL VOUCHER
Con decreto direttoriale 24 ottobre 2017 sono state definite le modalità e i termini di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni



Per poter richiedere il finanziamento sono sufficienti pochi e semplici passaggi:
  • Le domande potranno essere presentate esclusivamente tramite la procedura informatica che sarà resa disponibile sul sito web del MISE, a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Per l'accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PECattiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese
  • Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello, il Ministero adotterà un provvedimento di prenotazione del Voucher contenente l'indicazione delle imprese e dell'importo dell'agevolazione prenotata
  • Ai fini dell'assegnazione definitiva e dell'erogazione del Voucher, l'impresa iscritta nel provvedimento di prenotazione deve presentare, entro 30 giorni dal pagamento del servizio e sempre tramite l'apposita procedura informatica, la richiesta di erogazione allegando:

            - documentazione di spesa;

            - estratti del conto corrente dal quale risultino i pagamenti connessi alla realizzazione del progetto agevolato

            - eventuale liberatorie sottoscritte dai fornitori con l’indicazione per i servizi di consulenza e per quelli di formazione

            - resoconto sulla realizzazione del progetto

            - coordinate bancarie del conto corrente dove viene richiesto il versamento dell’importo del Voucher

  • Dopo aver effettuato le verifiche istruttorie previste, il Ministero determina con proprio provvedimento l'importo del Voucher da erogare in relazione ai titoli di spesa risultati ammissibili.
Per Maggiori Informazioni: