1. Multe via Pec

    Multe via PEC: cosa cambia nel sistema di notifica delle sanzioni

    L'invio delle multe via PEC è ormai obbligatorio da febbraio 2018*. Le forze di polizia sono tenute a notificare le violazioni con la Posta Elettronica, anziché con l'atto giudiziario cartaceo, ogni volta che l'indirizzo PEC del destinatario è disponibile o recuperabile dai registri pubblici. Vediamo come cambia la tradizionale operatività degli operatori di polizia con questa novità normativa.


  2. http://cmsprodfeup.postel.it/PublishingImages/Blog/Miniature%20Articoli/25-anni-pdf-small.png

    25 anni di PDF: la gloriosa storia di una demo finita male

    In occasione del 25esimo anno dalla nascita del formato PDF (Portable Document Format), scopriamo insieme il formato più famoso del mondo dalla sua introduzione allo sviluppo delle sue funzionalità, fino ai possibili scenari futuri. Vediamo quando usare il formato PDF e quali versioni sono più indicate per la stampa e per la conservazione digitale.

  3. Stampa Unione via Web

    La Stampa Unione del 2018: più completa e via web

    La funzione di "stampa unione" di word è di grande aiuto quando devi spedire tante lettere, ma una volta composte le lettere però, a stamparle, imbustarle, affrancarle e spedirle devi pensare tu. Ed è allora che un servizio di "stampa unione web" come il nostro,  dove non solo la composizione ma anche tutte le altre attività possono essere automatizzate., completa e rende contemporaneo la funzione più usata di Word. 

  4. Screening nelle Asl

    Screening nelle ASL: l’importanza dell’invito

    ​Garantire il successo di un programma di screening sanitario è importante per convincere i cittadini a partecipare al programma, assicurare il buon esito delle risposte, aumentare il numero di esami validi e un invito di qualità può aiutare su tutti i fronti.

  5. email marketing

    Email marketing: 7 consigli per rispettare la privacy dei tuoi utenti

    ​Se la tua azienda sta pensando di intraprendere una campagna di email marketing è di fondamentale importanza che siate a conoscenza delle normative vigenti in Italia sul rispetto della privacy e dei dati personali. Sette preziosi consigli per evitare sanzioni e non tradire la fiducia dei vostri utenti.

  6. Conservatore Accreditato

    Postel è Conservatore accreditato dall’Agenzia per l’Italia Digitale

    ​L’Agenzia per l’Italia Digitale ha ufficialmente riconosciuto a Postel il ruolo di Conservatore accreditato.
    Postel ha superato con successo il processo di accreditamento in ragione dell’adozione dei più elevati requisiti di qualità e sicurezza nella conservazione dei documenti informatici.

  7. Telemarketing

    Telemarketing: chi tratta i nostri dati?

    Quando compilate un modulo che prevede il rilascio dei vostri dati personali (compreso, ove previsto, il numero di telefono), leggete con attenzione la sezione che contiene l’informativa privacy?

  8. Mondo-Digitale

    Mondo Digitale: qualche dato su internet, mobile e social network

    Quante persone usano internet nel mondo? Quante si connettono da mobile? Quali sono i social più diffusi e utilizzati?
    Alcuni highlights sull'adozione del digitale a livello mondiale.


  9. Autorizzazioni App GooglePlay

    Autorizzazioni App e Privacy, quanto ne sai?

    ​Il PlayStore di Google consente, per ogni applicazione che scarichiamo, di verificare le autorizzazioni rilasciate: è sufficiente infatti accedere alle Impostazioni, selezionare Applicazioni o Gestione applicazioni (l’opzione potrebbe essere diversa a seconda del dispositivo), poi le singole app e, scorrendo in basso, saranno visualizzate tutte le autorizzazioni date all’app stessa.
    Ma quali sono quelle più importanti e come possiamo tutelarci da eventuali frodi o violazioni della privacy?

  10. Codice amministrazione Digitale

    Le novità del Codice dell’Amministrazione Digitale

    ​ll Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) fa un altro passo verso l’interoperabilità europea.
    Il 13 settembre 2016 è stato infatti pubblicato in Gazzetta ufficiale il DL 26 agosto 2016, n. 179 (Nuovo CAD) che armonizza i suoi articoli con il regolamento europeo eIDAS del 23 luglio 2014, n. 910.
    Scopriamo allora insieme le principali novità che ci proiettano, sempre di più, verso un futuro digitale.

  11. digital-transformation

    L’anno della digital transformation per le PA italiane

    ​Le novità normative in materia di Pubblica Amministrazione Digitale, ovvero il pacchetto di riforme riguardanti il Codice dell'Amministrazione Digitale contenute nel DL 179/2016, una serie di scadenze entro le quali le PA italiane dovranno adeguare i loro processi.

  12. PA Digitale

    La PA Digitale e il valore dell’outsourcing

    "L’innovazione non è inventare qualcosa di nuovo a tutti i costi, non è tecnologia, né va confusa con l’evoluzione tecnologica che ne è una semplice conseguenza. L’innovazione è atteggiamento critico e creativo allo stesso tempo, l’innovazione è cultura." Cit.

  13. PA Digitale

    Obbligo digitalizzazione, la sfida delle PA

    ​Settembre 2016 sarà una data storica per la digitalizzazione delle PA: è il termine, stabilito per decreto, entro il quale le amministrazioni pubbliche dovranno essere in grado di gestire tutti i documenti in formato elettronico, accompagnando quindi tutto il Paese nella complessa migrazione da cartaceo a digitale.

  14. Data certa digitale

    Data Certa Digitale: a cosa serve la validazione temporale

    Il Codice dell’Amministrazione Digitale definisce il concetto di validazione temporale come “il risultato della procedura informatica con cui si attribuiscono, a uno o più documenti informatici, una data e un orario opponibili ai terzi”, e afferma che “la data e l’ora di formazione del documento informatico sono opponibili ai terzi se apposte in conformità alle regole tecniche”.
    Per alcune tipologie di documenti la normativa richiede la prova di “data certa” in modo da renderne opponibile a terzi l’esistenza da un certo momento in poi.
    Ma quali sono gli ambiti di applicazione?


  15. Ebook Aifag

    Aifag, un ebook su firme elettroniche avanzate, grafometria e biometria

    ​A conclusione dei lavori iniziati a fine 2014 dai Gruppi di Lavoro costituiti dai soci dell’AIFAG (Associazione Italiana della Firma Elettronica Avanzata Biometrica e Grafometrica, cui aderiscono insieme a Postel i principali provider italiani di servizi digitali) per condividere linee guida per l’adozione di tecnologie di digitalizzazione dei processi aziendali, sono stati prodotti 3 documenti (ebook in formato PDF) sulle tematiche inerenti alle Firme Elettroniche Avanzate, grafometria e biometria:

  16. dalla Carta al Digitale

    Dalla carta al digitale. Come avviene la dematerializzazione di un archivio

    ​La dematerializzazione dei documenti è uno dei temi più complessi per la Pubblica Amministrazione e consiste nella conversione di un documento cartaceo in formato elettronico. Scopri i vantaggi del passaggio al digitale per le PA e i cittadini.