Rubrica "Cambiare i binari, senza fermare i treni" - Articolo 2

 

Postelblog

Rubrica: Racconti di Digital Transformation

Articolo 2 - Maggio 2019

Oggi fermeremo il nostro treno virtuale in due città completamente diverse ma anche molto simili se parliamo di Digital Transformation.

La prima fermata è  a Tallinn, Estonia, la capitale europea dell'e-Government

Meno di duemila chilometri separano il confine italiano da quello estone, eppure la distanza tra i due Paesi sarebbe molto più ampia, se la misurassimo in bit. In Estonia la cittadinanza digitale è una realtà consolidata: la carta d'identità elettronica, di fatto un pass-partout della vita quotidiana, funge da carta di debito, tessera sanitaria e abbonamento ai mezzi pubblici. Lo slogan della rivoluzione digitale estone è "data once only": nessuna informazione deve essere inserita o richiesta più di una volta nelle interazioni con la pubblica amministrazione. Nessuna ridondanza, vantaggi enormi nella velocità ed efficacia dei servizi resi ai cittadini. Oltre i confini estoni, comunque, nessuno è fermo. Nel resto d'Europa, Italia compresa, i cantieri della digitalizzazione sono in corso. Se diamo un'occhiata ai siti di settore leggiamo ogni giorno articoli che parlano di e-card, ricette mediche digitali, voto elettronico.

Chi sono i progettisti di questi cantieri nel nostro Paese? Come stiamo cercando di accorciare quei duemila chilometri che ci separano da Tallinn?


Il nostro treno prosegue per arrivare ad Austin, Texas, una trentina di anni fa. Fuori dall'università, Michael Dell, un ragazzo non ancora ventenne che studia da medico, per guadagnarsi la retta vende kit e pezzi di ricambio per i personal computer. E' il 1984: Steve Jobs sta per rivoluzionare il mondo dell'informatica, mentre Michael è ancora un signor nessuno. Un anno dopo il giro d'affari della sua prima azienda – la PC's Limited – supererà i 50 mila dollari. Oggi la Dell Technologies, figlia della fusione tra Dell ed EMC avvenuta nel 2016, fattura quasi 60 miliardi di dollari ed è uno dei brand che guida il mercato ICT nella fase di digital transformation.

"E' cominciata l'era della human-machine partnership", annuncia il signor Dell ai 14 mila invitati al "Dell Technologies World 2018", la convention tenutasi a Las Vegas pochi giorni fa. E nonostante Dell sia prima di tutto un vendor di infrastrutture e hardware, anche il suo numero 1, fondatore e proprietario, sottolinea in un passaggio del suo intervento l'importanza dei dati, della loro gestione e della padronanza che ogni azienda deve mantenere su di essi: "l'intelligenza artificiale è il vostro razzo, i dati sono il vostro carburante, l'asset di maggior valore".